I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e a renderli il più possibile efficienti e semplici da utilizzare. Utilizzando tali servizi e navigando i nostri siti, accetti implicitamente il nostro utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni sui dati registrati dai cookie, si prega di consultare la nostra Cookie Policy.

Accetto

DEANNA FARNETI CERA

Con un background in storia dell'arte e dieci anni passati nella galleria comunale d'arte moderna di Bologna in qualità di vice - direttore, Deanna Farneti ha studiato, scritto e commercializzato bijoux fantasia e bijoux de couture a cominciare dai primi anni '80. Con 12 libri tradotti in inglese e alcuni anche in francese e tedesco - fra i quali I gioielli della fantasia del 1991 - e oltre 30 anni di esperienza nel campo dell'ornamento, Deanna Farneti è un'autorità riconosciuta come esperta e storica del gioiello a livello internazionale.

Deanna Farneti Cera

Specialista internazionale di bijoux fantasia e bijoux de couture, europei e americani, vive e lavora a Milano.
1975 Si laurea all'Università di Bologna in Discipline delle arti, della musica e dello spettacolo.
1975-1980E' vice-direttore della Galleria Comunale d'Arte Moderna di Bologna. Si occupa della collezione permanente dei dipinti, di cui cura la redazione di un catalogo; è responsabile dell'ufficio stampa e segue la redazione dei 22 cataloghi di mostre temporanee svoltesi in quei cinque anni.
1979 Collabora con Lea Vergine alla mostra L'altra metà dell'avanguardia - 1910-1940 Pittrici e scultrici nei movimenti delle avanguardie storiche, catalogo di Mazzotta editore, Milano, 1980. Su richiesta dell'Assessorato alla Cultura del Comune di Milano si reca negli Stati Uniti, in Inghilterra e in Francia per contattare alcune delle artiste incluse nella mostra, per il cui catalogo scrive la biografie di dieci delle artiste scelte. La mostra viene successivamente trasferita al Museo di Stato di Copenhagen e al Museo di arte moderna di Napoli.
1987 Trasferitasi a Milano per motivi personali, si dedica all'approfondimento della storia del gioiello per la moda. Concepisce e organizza la mostra Le gioie di Hollywood - American Designers of Fashion Jewellery 1920-1960 a Venezia, presso la galleria d'arte Venice Design Gallery e scrive il catalogo che la accompagna in Inglese e Italiano.
1989 Apre uno showroom di bijoux d'epoca a Milano in Corso di Porta Vigentina 32.
1991 E' ideatrice e curatrice generale del catalogo e della mostra internazionale itinerante I gioielli della Fantasia - sponsorizzata dalla Daniel Swarovski Corporation - presentata al Museo della Scala e successivamente trasferita in diversi musei del mondo, fra cui il Victoria & Albert di Londra, il Museo Bellerive di Zurigo e il Los Angeles County Museum. Il catalogo che accompagna la mostra (I gioielli della fantasia, Idea Books, Milano, 1991) esce anche nelle edizioni francese (L'art du Bijou, Flammarion), tedesco (Glanzstücke, Prestel), inglese (Jewels of Fantasy, Harry A. Abrams). Per approfondimenti andare alla sezione Eventi.
1995 Pubblica Bijoux (Arnoldo Mondadori), tradotto in inglese (Costume jewellery, Antique Collectors’ Club, Suffolk e Amazing Gems, Harry A. Abrams, New York). Tiene una serie di conferenze sulla storia del bijou per la moda alla New York University - School of Continuing Education e presso la ASJH (American Society of Jewellery historians). Per approfondimenti andare alla sezione Eventi.
Continua a leggere